Treno delle Dolomiti: un progetto che è una sfida

12 / 02 / 2019 • Novità dal settore

Andare in treno, in meno di due ore, da Venezia a Cortina d’Ampezzo. E poi, seguendo l’esempio del “trenino rosso” del Bernina, arrampicarsi con un convoglio a cremagliera mosso dall’idrogeno tra le pendici delle Tofane a Pocol per raggiungere il passo Falzarego e – percorrendo la val Badia e la val Gardena – attraverso l’altopiano dello Sciliar arrivare a Bolzano.

Pochi mesi fa il progetto per il prolungamento Calalzo-Cortina si era arenato sui costi infrastrutturali per l’alimentazione elettrica della nuova tratta. Il successo dei test in Germania dei convogli con alimentazione a idrogeno, gemelli di quelli a trazione elettrica utilizzati sulle linee dell’Alto Adige, potrebbe segnare una svolta importante. Facendo della nuova linea anche una passerella della innovazione tecnologica in chiave sostenibile.

Articolo integrale: Touring Club Italiano